Aggiornamenti Superbonus 110%: scadenza al 2023, ma non per tutti

L'8 maggio è entrato in vigore un nuovo decreto che modifica alcune scadenze del Superbonus 110: ecco chi ha diritto alle proroghe e chi no.

L’8 maggio è entrato in vigore il Decreto Legge n. 59 che modifica, ancora una volta, le scadenze del Superbonus 110, introducendo termini variabili a seconda del soggetto che chiede la detrazione. Ricordiamo che la proposta di una proroga generalizzata al 2023 non è stata approvata dal Parlamento, anche se il governo si è impegnato a introdurla con la prossima legge di Bilancio.

Si vedrà.

Intanto ecco quali sono, ad oggi, le scadenze cui fare riferimento per essere sicuri di avere diritto agli sconti fiscali previsti dal Superbonus 110.

Le nuove scadenze del Superbonus 110

Le misure entrate in vigore l’8 maggio riguardano gli IACP (Istituti Autonomi Case Popolari), i condomini e le persone fisiche, con tempistiche molto diverse.

IACP:

Gli enti delle case popolari, in sostanza, hanno un anno in più. Infatti, per loro la proroga è al 30 giugno 2023, ma se a quella data hanno già completato il 60% dei lavori di ristrutturazione, potranno portare in detrazione anche le spese sostenute fino al 31 dicembre dello stesso anno. 

Condomini e persone fisiche

In questo caso il termine ultimo per detrarre le spese è il 2022 ma con importanti differenze:

  • per i condomini la scadenza è il 31 dicembre 2022 senza vincoli o condizioni
  • per le persone fisiche, invece, la scadenza è il 30 giugno 2022, prorogabile al 31 dicembre 2022 solo se i lavori sono completati al 60% entro lo stesso 30 giugno. Quest’ultimo caso riguarda, però, solo le persone fisiche (quindi non le attività di impresa, arte o professione) proprietarie di edifici composti da due a quattro unità immobiliari, distintamente accatastate, anche in comproprietà. Significa che, nel caso di edifici unifamiliari, la scadenza resta al 30 giugno 2022, così come già stabilito in precedenza.

 

Resta solo 1 anno

Senza ulteriori proroghe, resta dunque ancora solo poco più di un anno per approfittare di un’occasione straordinaria (e che forse non si ripresenterà) per ristrutturare un immobile praticamente a costo zero

Se non sai cos’è il Superbonus 110, ti rimandiamo ad un nostro precedente articolo, in cui spieghiamo quali sono i requisiti, quali interventi si possono fare e a che condizioni per accedere alle detrazioni fiscali.

Qui ci limitiamo a ricordarti che il requisito principale è quello del miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio, che di solito si ottiene sostituendo la caldaia con una più moderna ed efficiente e installando i pannelli solari. 

L’importante è scegliere il modello giusto di caldaia (a condensazione? a pompa di calore?), dimensionarla nel modo corretto, individuare il miglior inverter e i migliori pannelli fotovoltaici.

GAIA è il partner giusto per orientarsi nella vasta gamma di soluzioni, aiutarti a compiere la scelta migliore ed eseguire gli interventi a regola d’arte.

Contatti GAIA - chiamaci per il tuo impianto
Approfitta del Superbonus 110 prima che scada!
Ristruttura e rendi più efficiente la tua casa a costo (quasi) zero
CONTATTACI